Incentivi del 50% per le ristrutturazioni: pubblicata la guida 2014

0

Per gli interventi di ristrutturazione edilizia degli edifici l’Agenzia delle Entrate ha appena messo a punto una nuova guida per chiarire le modalità del bonus del 50%, prorogato dalla Legge di Stabilità 2014.

L’agevolazione Irpef del 50% continuerà ad essere attiva per le spese di ristrutturazioni avvenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2014 e la cifra di spesa massima agevolabile resta di 96 mila Euro.

Per chi ha in programma di ristrutturare il prossimo anno, nel 2015, resta lo stesso tetto di spesa di 96 mila Euro ma la detrazione fiscale scenderà al 40%.

Infine nel 2016 il bonus tornerà al 36% e il tetto di spesa agevolabile scenderà a 48 mila Euro.

Continueranno ad essere inclusi in queste agevolazioni anche gli interventi per l’adeguamento antisismico degli edifici sia come abitazione principale che come attività produttive che si trovino in zone ad alto rischi sismico.

In questo caso alle spese di adeguamento sismico sostenute dal 4 agosto 2013 al 31 dicembre 2014 verrà applicata una detrazione del 65% con tetto di spesa agevolabile di 96 mila Euro. L’agevolazione scenderà del 50% per le spese sostenute dal primo gennaio 2015 al 31 dicembre 2015, ma resta il tetto di spesa di 96 mila Euro.

La proroga riguarda infine la detrazione del 50% anche dell’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), sempre nel contesto dell’arredo di immobili ristrutturati. Per mobili ed elettrodomestici di classe A+ sono detraibili le spese documentate e sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014. In questo caso la detrazione viene effettuata sulla somma totale fino a 10 mila Euro.

Per ogni dubbio, ecco la guida ufficiale del bonus ristrutturazioni 50%

Condividi.

L'autore

Elena Liziero

Neomamma geek, blogger e giornalista, mi piace tutto ciò che riguarda la comunicazione, le eco-innovazioni e la creatività.

Lascia un Commento