Incentivi cucina ed elettrodomestici 2010 anche senza restauro

28

L’atteso decreto legge sugli incentivi 2010 è stato approvato oggi dal Consiglio dei Ministri e, a differenza di quello dello scorso anno, prevede incentivi per mobili ed elettrodomestici non più legati alla ristrutturazione o al recupero di un immobile. Il decreto stanzierà 300 milioni di euro, a cui si aggiungono altri 120 milioni di sgravi fiscali, per un totale di 420 milioni.

170 milioni di euro saranno destinati ai consumi delle famiglie, alla voce ‘sistema casa’, dei quali 60 milioni per le cucine componibili, 50 milioni per gli elettrodomestici, e 60 milioni per l’acquisto di nuovi immobili da alta efficienza (classe A e B).

I dettagli sugli incentivi agli elettrodomestici

L’incentivo sulle cucine componibili complete di elettrodomestici sconterà il 10% del prezzo d’acquisto per un contributo massimo di 1.000 euro. Per gli elettrodomestici (lavastoviglie, cucine da libera istallazione, cappe, forni elettrici, scaldacqua a pompe di calore, stufe) è prevista una riduzione del 20% rispetto al prezzo, anche in questo caso con una limitazione dell’incentivo massimo che, a seconda della tipologia dell’elettrodomestico, varia da 80 a 500 euro. Gli incentivi potranno essere richiesti direttamente ai negozi, senza la trafila burocratica dello scorso anno che prevedeva l’erogazione dell’incentivio previa la richiesta di detrazione per il restauro della casa.

Incentivi per le case ecologiche

Per l’acquisto di nuovi immobili ad alta efficienza energetica il contributo sarà erogato per un importo massimo pari a 116 euro al mq (fino a un massimo di 7.000 euro) per la classe energetica A, mentre di 83 euro al mq (con un massimo di 5.000 euro) per la classe B.

Ma gli incentivi sono anche destinati ad altri settori, come:

Internet: 20 milioni di euro totali per incentivare i nuovi pacchetti di connessione veloce.

Motocicli: 10 milioni di euro che prevedono lo sconto del 10% sul prezzo di acquisto per motori fino a 70 kw e senza limiti di cilindrata. Il contributo massimo è di 750 euro. Per i motocicli elettrici o ibridi vengono stanziati 2 milioni con uno sconto del 20% sul prezzo di acquisto. In questo caso il contributo massimo è 1.500 euro.

Per le aziende: 8 milioni andranno a rimorchi e semirimorchi. Alle macchine per uso agricolo sono destinati 20 milioni mentre altri 40 milioni  a gru a torre per edilizia. A condizionatori, motori alta efficienza, batterie per rifasamento e Ups altri10 milioni e alla nautica da diporto 20 milioni.

Sgravi fiscali: sono previsti sconti pari a 70 milioni per realizzare campionari tessili, e 50 milioni a sostegno all’innovazione al settore aeronautico, al prototipo innovativo di nave multiuso per emergenze, all’emittenza televisiva locale e alle Agenzia per la sicurezza nazionale.

Entrata in vigore degli incentivi 2010

Questi contributi statali entreranno in vigore il 15 aprile 2010 e saranno disponibili fino al 31 dicembre dell’anno in corso, fino a esaurimento delle risorse. Ovvero chi primo arriva, primo alloggia, quindi, probabilmente, almeno in certi settori, saranno destinati ad esaurirsi in breve tempo.

Aggiornamento:
dal sito del Sole 24 Ore giungono queste informazioni in più: per la richiesta degli incentivi si dovrà rivolgersi direttamente al rivenditore chiedendo di utilizzare l’incentivo. Sarà poi il rivenditore che verificherà via web la disponibilità dell’incentivo e poi comunicherà al consumatore se l’incentivo è ancora a disposizione, e in caso positivo potrà fare lo sconto sull’acquisto.

Lo stato per gli incentivi attiverà una convenzione con le Poste Italiane, che metteranno a disposizione un call center e realizzeranno un sito internet dedicato con le procedure di richiesta degli incentivi: saranno infatti gli sportelli postali a rimborsare l’incentivo al rivenditore, che dovrà presentare una documentazione apposita.

Condividi.

L'autore

Elena Liziero

Neomamma geek, blogger e giornalista, mi piace tutto ciò che riguarda la comunicazione, le eco-innovazioni e la creatività.

28 Commenti

  1. Pingback: Notizie dai blog su Incentivi 2010 Casa , Cucina e Elettrodomestici

  2. ciao a tutti, riguardo gli incentivi statali se ne parla in modo diverso dal vostro in un altro sito vi faccio un copia incolla

    PER TUTTI: GLI INCENTIVI SUGLI ELETTRODOMESTICI SI POSSONO RICHIEDERE SOLO SE SI SONO ESEGUITI DEI LAVORI DI MANUTENZIONE/RINNOVO DELL’IMMOBILE. SE IO COMPRO SOLO LA LAVATRICE NUOVA, NON POSSO USUFRUIRE DEGLI INCENTIVI. SE INVECE RISTRUTTURO L’APPARTAMENTO E COMPRO LA LAVATRICE, POSSO USUFRUIRE DEGLI INCENTIVI.

    In dettaglio, la nota dell’Agenzia delle Entrate sottolinea che il decreto parla di “… interventi di recupero del patrimonio edilizio effettuati su unità immobiliari residenziali…” per i quali si gode della detrazione prevista dal richiamato art. 1, il legislatore ha implicitamente escluso il beneficio de quo nei casi in cui gli interventi di ristrutturazione abbiano ad oggetto parti comuni degli edifici o siano relativi alla manutenzione ordinaria di singole unità immobiliari o, infine, riguardino la realizzazione di autorimesse o posti auto pertinenziali.

    Inoltre, in considerazione del riferimento puntuale del legislatore alla Legge 449 del 1997, l’agevolazione prevista per l’acquisto dei mobili non potrà essere fruita nell’ipotesi di acquisto dell’unità abitativa residenziale dall’impresa costruttrice che abbia provveduto alla ristrutturazione dell’immobile.

    Pertanto essa è collegata ai soli interventi, effettuati esclusivamente su unità immobiliari residenziali, relativi a:

    * manutenzione straordinaria, di cui alla lett. b) dell’art. 31 della Legge 5 agosto 1978, n. 457;
    * restauro e di risanamento conservativo, di cui alla lett. c) dell’art. 31 della Legge 5 agosto 1978, n. 457;
    * ristrutturazione edilizia, di cui alla lett. d) dell’art. 31 della Legge 5 agosto 1978, n. 457.

    MIA NOTA: A questo punto sono confusa, però visto che il decreto è retroattivo agli acquisti da Gennaio 2010 mi fa più senso la detrazione fiscale IRPEF che lo sconto immediato. Comunque una cosa chiara qui in Italia sembra fantascienza, tutto sembra dev’essere un minestrone

  3. ANNALISA PASCUCCI on

    vorrei sapere da quando si puo’ usufruire di questi incentivi e se si deve produrre una certificazione e se si di che genere

    Annalisa Pascucci

  4. George Wright on

    Gentile Elena Liziero,
    Vorrei conoscere, per favore se c’é una modalità specifica di pagamento necessaria per la cucina o elettrodomestici?

  5. George Wright on

    anche – mis dispiace che ho dimenticato – quest’incentivo comprende un frigerifero installato nella cucina?

  6. Salve, io sono proprietario di un immobile, devo effettuare la ristrutturazione, ho 23 anni sono uno studente-lavoratore, ho diritto ad un incentivo? Aspetto vostre notizie via email

  7. Elena Liziero
    Elena Liziero on

    Salve a tutti, non sono ancora riuscita a reperire il testo del decreto legge ma ho aggiunto un aggiornamento al post: sicuramente bisognerà fornire una documentazione per ricevere l’incentivo, ma, a quanto sembra, la compilazione di tale documento sarà a carico del rivenditore che dovrà prima verificare via web la disponibilità dell’incentivo. Se l’incentivo sarà disponibile, lo potrà richiedere, e farà direttamente lo sconto al cliente, poi il negoziante dovrà recarsi alle Poste a ritirare successivamente il rimborso dell’incentivo.

    Si parla di rottamazione o sostituzione di mobili per cucina ed elettrodomestici ad alta efficienza energetica. Io vi consiglio quindi già in questi giorni di recarvi da un vostro rivenditore di fiducia per ricevere maggiori delucidazioni, ed eventualmente “prenotare” già l’acquisto perché secondo me gli incentivi potranno esaurirsi in breve tempo.

  8. Salve a tutti, io e il mio ragazzo abbiamo fatto il rogito IERI (26 Marzo) per acquisto prima casa in classe energetica B.
    Possiamo comunque chiedere gli incentivi?

  9. buongiorno.ho dato l’acconto in febbraio per l’acquisto di una cucina componibile che mi consegneranno e pagherò in aprile, posso usufruire degli incentivi?devo pagare con bonifico con specifica dicitura?grazie

  10. ciao io ho comprato casa e devo acquistare una cucina nuova, posso usufruire degli incentivi oppure devo averne una da sostituire????
    dai rivenditori non si capisce bene. e come verificano la vecchia cucina?
    grazie mille

  11. Emanuela Fan on

    Ciao, ho acquistato casa il 27 gennaio ( giorno del preliminare). Il rogito sarà il 15 giugno. Potrò usufruire degli incentivi di casa ecologica ( dovendo installare dei pannelli fotovoltaici) anche se durante il preliminare non sapendo nulla, non ho richiesto il contributo? e’ possibile richiedere l’incentivo in seguito?

  12. ornella don on

    Sto acquistando casa nuova, ecologica. Già fatto preliminare lo scorso anno. Il rogito sarà il 22 aprile.Potrò usufruire degli incentivi di casa ecologica? Eventualmente, cosa devo fare?
    Poi rottamerò frigorifero e lavastoviglie, comprandone di nuovi. Posso usufruire degli incentivi elettrodomestici? Cosa devo fare?
    Vi ringrazio per la risposta.

  13. Acquistando una cucina presso la mida arredamenti srl – http://www.mobilimida.it il negoziante si fa carico del ritiro e dello smaltimento della vecchia cucina necessario per l’ottenimento dell’incentivo. E’ chiaro che l’intervento avrà un costo che sarà addebitato al cliente. Se il cliente decidesse di smaltirla autonomamente, dovrà comunque presentare al rivenditore il certificato di presa in carico della vecchia cucina rilasciato da una ditta specializzata.

  14. in data 11/2009 ho acquistato da un mobilificio una cucina componibibile compresa di 2 elettrdomestici in classe A.la data di consegna verra’ efettuata a fine 04/2010.vorrei sapere se avrei diritto ad usufruire dell incentivo premettendo che quando si’ e’ stipulato il contratto di compravendita ho pagato i mobili effettuando finanziamento.dal 12/2009 ho cominciato a pagare la prima rata ma non e’ stata ancora emessa la fattura in quanto i mobili non sono stati ancora consegnati.

  15. Per Terese : Se hai cominciato a pagare sicuramente il rivenditore ha emesso lo scontrino o la fattura anche se te la consegnerà successivamente. Mi sembre quindi improbabile che tu possa usufruire dell’incentivo.

  16. Ritengo comunque anomalo cominciare a pagare prima della consegna della cucina. Presso la notra ditta http://www.mobilimida.it è prassi consolidata far partire il pagamento addirittura 30 giorni dopo la consegna.
    Se posso esserti utile chiedi pure.
    Ciao

  17. Ho fatto l’ordine di una cucina il 30 marzo, ma la consegna e quindi lo scontrino verrà emesso al ricevimento della merce che avverrà a fine mese di aprile, rientro nell’incentivo?
    Inoltre rottamando una vecchia cucina con pianocottura/forno, frigorifero e pensili vari posso ottenere l’incentivo sull’acquisto di una cucina ad incasso??? Oppure devo acquistare una cucina con solo elettrodomestici singoli?? Se cosi fosse l’incentivo è molto limitativo.

  18. Buona sera, la confusione è davvero grande. Sto per aquistare una cucina per una casa di abitazione nuova, non si tratta quindi di una ristrutturazione, ne di una sostituzione cucina esistente.
    Il mio rivenditore dice che non posso accedervi proprio perchè non sto effettuando una sostituzione….ma a una mia amica che voleva sostituire il frigo hanno riferito che non può agevolare della normativa perchè non si tratta di una nuova installazione.
    A chi devo credere?
    Grazie

  19. TERESA PINTO on

    HO ORDINATO UN NUOVO FORNO DA CUCINA E MI SONO RIVOLTA ALLA SOCIETA’ CHE GESTISCE IN APPALTO AL COMUNE DI MODUGNO (BA) LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI PER RICEVERE IL DOCUMENTO ATTESTANTE IL RITIRO DEL VECCHIO FORNO, MA MI HANNO RISPOSTO CHE LORO NON SONO TENUTI A FARLO, DICHIARANDO CHE POTRANNO SOL0 APPORMI UN TIMBRO SULL’AUTOCERTIFICAZIONE DA ME IN SOTTOSCRIZIONE PRESSO IL RIVENDITORE.
    IL DOCUMENTO PUO’ ESSERE RITENUTO VALIDO?
    RITENGO CHE UNA SOCIETA’ CHE NON E’ IN GRADO DI ATTESTARE ED ESIBIRE IN TEMPO REALE IDONEA DOCUMENTAZIONE SIA IN MERITO ALLA TRACCIABILITA’ DELL’OPERAZIONE STESSA E SIA IN MERITO ALLA CERTEZZA DELL’EFFETTIVO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI, NON GARANTISCA NE’ IL CITTADINO NE’ LE ISTITUZIONI.RESTA COMUNQUE IL PROBLEMA CHE, NON RICEVENDO I RIFERIMENTI PREVISTI PER LEGGE, NON SI POSSA USUFRUIRE DEL CONTRIBUTO GOVERNATIVO.
    CHE FARE?

  20. Che succederà in caso di verifica ai furbetti che dichiarano la sostituzione o smaltimento di un elettrodomestico per ottenere l’incentivo che poi magari non andranno a fare?

  21. Pingback: Notizie dai blog su Incentivi su cucine ed elettrodomestici verso l'esaurimento

  22. Salve, ho comprato una cucina nuova per il mio nuovo appartamento,non avendo cucine da rottamare posso avere l’incentivo????
    se si mi potete indicare la procedura??

  23. Buongiorno, stò comprando una cucina nuova per la mia nuova casa, posso usufruire dell’incentivo anche se non ho una cucina vecchia da rottamare? Quale è la procedura? grazie

  24. Salve.Mia suocera ha comprato una cucina a gas usufruendo degli incentivi,ma al momento del montaggio,le misure non combaciavano.IL RIVENDITORE ha detto che la legge sugli incentivi non gli permette di poter cambiare il pezzo con un altro della giusta misura.é vero? attendo una risposta… grazie.

  25. Salve,

    l’incentivo per la cucina e gli elettrodomestici 2010 è vincolato ad una rottamazione. Non mi risulta che vi siano vincoli sulla misura dell’elettrodomestico. L’unico problema per cui non può erogare l’incentivo è che siano finiti i fondi dello Stato, a questo riguardo non ho notizie aggiornate ma credo sia ancora attivo il numero verde al quale vi consiglio di telefonare:

    Numero verde per i Rivenditori
    800 556 670

    Numero verde per i Consumatori
    800 123 450 (da rete fissa)
    199 123 450 (da rete mobile)

  26. salve
    ho chiamato il numero verde messo a disposizione dal ministero
    si puo’ usufruire degli incentivi su una cucina componibile e sugli eventuali elettrodomestici di classe A superiore, solo se c’è uno certificato di smaltimento di una cucina vecchia

  27. Buongiorno a tutti,
    sono andata a comprare una lavastoviglie e ho chiesto info per usufruire del incentivo. Il rivenditore mi ha suggerito di fare un auto dichiarazione che avevo intenzione di smaltire la mia lavastoviglie vecchia entro fine anno. è giusto??
    Grazie.

Lascia un Commento