Dagli scarti dei pomodori la bioplastica per le auto: accordo Heinz-Ford

0

Ford e il colosso del ketchup Heinz si sono accordati per il progetto di riutilizzo degli scarti di pomodori per la produzione di bioplastiche da usare nelle automobili.

Riutilizzare i rifiuti nella mobilità green diventa una necessità, non solo per i biocarburanti ma anche per le materie prime delle auto di domani. La Ford Motor Company e la HJ Heinz Company, pomodori ecoplastica Ford(colosso del food che produce ketchup e salse varie) hanno raggiunto un accordo per riciclare gli scarti del pomodoro attraverso un metodo che ricava delle bioplastiche. Lo scopo: riutilizzare degli scarti creando dei materiali ecosostenibi nelle vetture.

Lo studio prevede che le bucce dei pomodori essicate, recuperate dagli scarti della lavorazione per ketchup e altri prodotti alimantari, potrebbero diventare nelle prossime auto Ford degli elementi cstruttuvi minori, come ad esempio le staffe di supporto dei cavi dell’impiano elettrico oppure i vani dei portaoggetti. Per ora i ricercatori stanno facendo dei test per verificare la qualità e la resistenza di questi materiali ricavati dal pomodoro.

La Heinz ogni anno processa ogni anno 2 milioni di tonnellate di pomodori per produrre il ketchup, producendo una quantità enorme di rifiuti.
L’accordo ha il doppio vantaggio di dare nuova vita a dei rifiuti e di diminuire la produzione di materie plastiche derivanti dal petrolio, creando vetture ecosostenibili.

Negli ultimi due anni Ford ha iniziato a collaborare non solo con Heinz, ma anche con altre multinazionali come Coca-Cola, Nike e Procter & Gamble per accelerare lo sviluppo di materie plastiche ricavate al 100% da fibre vegetali.

I materiali di origine vegetale già utilizzati nelle dalle auto Ford sono:

le fibre di cellulosa usate come rinforzo per le console degli abitacoli

il riso grezzo, utilizzato per la creazione di staffe in plastica

fibre di cocco, cotone e soia per realizzare tessuti.

L’obiettivo è creare auto sempre più ecocompatibili.

Condividi.

L'autore

Elena Liziero

Neomamma geek, blogger e giornalista, mi piace tutto ciò che riguarda la comunicazione, le eco-innovazioni e la creatività.

Lascia un Commento