Auto elettriche: Tesla Motors renderà i suoi brevetti open source

0

Elon Musk, visionario amministratore delegato di Tesla Motors, rivoluziona il settore dell’automotive, noto per l’estrema gelosia dei propri segreti aziendali protetti a colpi di cause e brevetti, annunciando che renderà pubbliche le tecnologie della sua casa automobilistica.

Tesla Model S«Tesla Motors è stata creata per accelerare l’avvento del trasporto sostenibile. – spiega Musk –  Se liberiamo il cammino per la creazione di validi veicoli elettrici, ma poi posiamo le mine della proprietà intellettuale alle nostre spalle per bloccare gli altri, noi agiamo in modo contrario rispetto all’obiettivo».

Secondo Musk la diffusione di brevetti porterà ad una maggiore diffusione delle auto elettriche nel mondo, di conseguenza vi sarà un abbassamento dei costi di produzione. “Crediamo che Tesla, altre società che producono auto elettriche e il mondo beneficeranno da una piattaforma tecnologica comune e in costante evoluzione”, ha dichiarato Musk. Un’apertura win to win dove tutti hanno da beneficiare: le aziende automobilistiche, i cittadini e l’ambiente.

Musk ritiene che, nonostante i suoi successi, Tesla non sia in grado di trasformare il mercato da sola e si augura che condividere il suo intero patrimonio di brevetti spinga altri produttori a entrare in gioco, con beneficio di tutti. L’obiettivo è facilitare la nascita di una più diffusa infrastruttura di sostegno nazionale e internazionale ad esempio con una condivisione dei costi per una rete di stazioni di rifornimento per auto elettriche.
Con BMW ha già discusso di una partnership nel Supercharger, la sua rete di cento stazioni di ricarica che ha creato in Nord America e in Europa e che offre al suo Model S rifornimenti gratuiti (in venti minuti ricaricano metà della batteria).

Intanto Musk con la sua Tesla Motors ha già vinto la sua prima scommessa: in pochi credevano fosse possibile guadagnare dalla produzione di auto elettriche di lusso.

Ma il multimilionario Elon Musk, 42 anni, non è nuovo ad idee geniali e visionarie: nel 1999 è stato co-fondatore di Paypal, nel 2002 ha fondato Space X, azienda che si occupa di turismo spaziale, inoltre sta progettando l’Hyperloop, un innovativo mezzo di trasporto che viaggia a quasi mille chilometri orari per collegare in 35 minuti San Francisco a Los Angeles.

Condividi.

L'autore

Elena Liziero

Neomamma geek, blogger e giornalista, mi piace tutto ciò che riguarda la comunicazione, le eco-innovazioni e la creatività.

Lascia un Commento