Il nuovo “conto energia” 2011

6

E’ stato approvato il decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare che definisce gli incentivi per la produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici che entrano in esercizio in data successiva al 31-12-2010. Al momento è in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. In questo post si espongono i punti più salienti del decreto che aggiorna il noto “conto energia”.

Obbiettivi

L’obbiettivo nazionale è quello di raggiungere una potenza nominale cumulata di 8000 MW entro l’anno 2020, mentre le tariffe incentivanti sono limitate ad una potenza cumulativa che è in funzione della tipologia di installazione:

– 3000 MW di cui al Titolo II del decreto;
– 200 MW per quelli integrati di cui al Titolo III del decreto;
– 150 MW per gli impianti fotovoltaici a concentrazione di cui al Titolo IV

Le tariffe incentivanti possono essere cumulabili con dei benefici e contributi pubblici finalizzati  alla realizzazione dell’impianto come stabilito nell’art. 5 del decreto.

Tariffe incentivanti per impianti fotovoltaici

Gli impianti fotovoltaici che entreranno in funzione dopo il 31-12-2010 potranno godere delle tariffe incentivanti riportate nella sottostante Tabella A per un periodo di vent’anni e ne possono beneficiare le persone fisiche, le persone giuridiche, i soggetti pubblici,  i condomini.

I requisiti per accedere agli incentivi sono:

– potenza nominale non inferiore a 1 kW
– conformità alle pertinenti norme tecniche richiamate nell’Allegato 1
– realizzati con nuovi materiali o comunque non già impiegati in altri impianti
– collegati alla rete elettrica o a piccole reti isolate, in modo tale che ogni singolo impianto sia caratterizzato da un solo punto di connessione alla rete, non condiviso da altri impianti fotovoltaici.

Per gli impianti che entreranno in funzione nel 2012 e 2013, verrà applicata la tariffa della Tabella A alla colonna C decurtata del 6% all’anno.

 

Gli impianti fotovoltaici che operano in regime di scambio sul posto e realizzati sugli edifici possono beneficiare di un premio aggiuntivo rispetto alle tariffe riportate nella Tabella A, qualora abbinate ad un uso efficiente dell’energia. Per fare questo bisogna:

– dotarsi di un attestato di certificazione energetica sull’edificio o unità immobiliare su cui è installato l’impianto fotovoltaico
–  intervenire sull’involucro ed ottenere una riduzione di almeno il 10% degli indici di prestazione energetica invernale ed estiva
– dotarsi di un nuovo attestato di certificazione energetica per dimostrare i miglioramenti ottenuti sull’edificio.

Impianti fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative

Per beneficiare delle tariffe previste alla Tabella B (valide per un periodo di vent’anni), oltre a rispettare i requisiti già esposti precedentemente, bisogna che i moduli e i componenti installati rispondano ai requisiti costruttivi e alle modalità di installazione indicate in Allegato 4 (il soggetto attuatore predisporrà entro il 1 gennaio 2011 una guida sugli impianti fotovolatici integrati con caratteristiche innovative). Per gli impianti che entreranno in funzione nel 2012 e 2013, verrà applicata la tariffa della Tabella B, decurtata del 2% all’anno.

Impianti a concentrazione

Si premette che un impianto solare fotovoltaico a concentrazione è un impianto di produzione dell’energia elettrica composto principalmente da un insieme di moduli in cui la luce solare viene concentrata, tramite sistemi ottici, su celle fotovoltaiche, da uno o più gruppi  di conversione della corrente continua in corrente alternata e da altri componenti elettrici minori.
Possono beneficiare delle tariffe incentivanti di cui alla Tabella C (valido per un periodo di vent’anni) solo le persone giuridiche e i soggetti pubblici.
Per gli impianti che entreranno in funzione nel 2012 e 2013, verrà applicata la tariffa della Tabella C, decurtata del 2% all’anno.

Condividi.

L'autore

Eris Caon

Ingegnere civile libero professionista, certificatore energetico, esperto in fonti rinnovabili, progettazione strutturale e soluzioni innovative, in particolare nella realizzazione di rinforzi strutturali con materiali compositi.

6 Commenti

  1. Secondo me ancora non è stato approvato, comunque alcuni ing. di cosenza mi hanno assicurato che sarà operativo già il 1.1.2011. Quindi approvato.

  2. Pieto Paolo on

    Il nuovo conto energia è stato approvato il 08/07/2010 si deve attendere solo la pubblicazione che avverrà nei prox 90 gg;la cosa più interessante è che sono state approvate anche le LINEE GUIDA per i procedimenti autorizzativi che permetteranno in tutta Italia di autorizzare impianti sino 1MW con la sola DIA.

  3. Paolo Gelsomini on

    “E’ vero che con il nuovo conto energia, il momento in cui si inizia a beneficiarne non è più quello dell’allacciamento alla rete ma un momento precedente ? Se sì, quale ?”

Lascia un Commento