Rinnovabili: Boom del biogas, + 490% negli ultimi 5 anni

0

I dati presentati dal Consorzio italiano del biogas (Cib) parlano da soli: in Italia la potenza è in aumento esponenziale del 267,4% arrivando a produrre 8 mila Gwh.

BiogasIl biogas in questo momento è la fonte rinnovabile più in espansione in Italia e promette bene anche in futuro. Gli impianti per la produzione di metano ottenuto trasformando per via chimica i rifiuti organici degli allevamenti e delle coltivazioni, secondo i dati forniti oggi dal Cib, negli ultimi 5 anni sono cresciuti del 490% mentre la potenza installata è aumentata del 267,4% arrivando a toccare gli 8 mila Gwh (Gigawattora) pari al 10,45% del totale delle fonti rinnovabili.

Questi dati sono così rilevanti che il Consorzio considera il biogas la fonte di energia rinnovabile attualmente con le maggiori potenzialità economiche e occupazionali per il Paese: il valore aggiunto nel solo 2013 ammonta a 347,5 milioni di euro con 2.695 occupati diretti.

La una crescita sta rallentando (nel 2013 più 3%) in seguito a una diversa incentivazione, ma Althesys (la società che si occupa di analisi strategiche) ha calcolato il potenziale del biogas al 2030 che corrisponderebbe a 7,3 miliardi di euro per una potenza installata di 2300 Mwh (Megawattora), il doppio di quella attuale (su circa 1200 impianti a biogas agricolo).

“Il biogas agricolo – spiega Piero Gattoni, presidente del Consorzio italiano del biogas – si basa su una forte sinergia tra il settore agricolo e quello industriale, rappresentato da operatori prevalentemente italiani. L’impresa agricola assumerà il ruolo di una biogas refinery: attraverso i principi del biogas ‘fatto bene’, l’imprenditore agricolo sarà in grado di produrre energia elettrica, termica, biocarburanti, bio-plastiche e fertilizzanti, valorizzando i reflui e gli scarti d’agricoltura.”

“Chiediamo, però, che il Governo – prosegue Gattoni – chiuda al più presto alcuni “nodi irrisolti”, che vanno dalle norme tecniche sul biometano alla stabilizzazione del sistema fiscale.”

Nel frattempo il sottosegretario alle Politiche agricole Giuseppe Castiglione ha annunciato che il ministero “lavorerà per concludere gli iter normativi di alcuni punti determinanti per lo sviluppo della produzione di biometano”.

 

Condividi.

L'autore

Elena Liziero

Neomamma geek, blogger e giornalista, mi piace tutto ciò che riguarda la comunicazione, le eco-innovazioni e la creatività.

Lascia un Commento