Renzi: a marzo piano di lavoro su energie rinnovabili e dissesto idrogeologico

0

L’Ambiente è uno dei temi messi sul tavolo dal neopremier Matteo Renzi.

Nel piano per il lavoro che presenteremo a marzo – ha annunciato – ci sarà una sorta di piano industriale per i singoli settori: sulle energie alternative, intese non semplicemente come il sussidio o l’intervento su un singolo settore, ma come il bisogno di andare a inventarsi nuovi posti di lavoro; sulla chimica verde, sull’innovazione tecnologica applicata alla ricerca, sugli investimenti veri e profondi che si possono fare contro il dissesto idrogeologico.”

Renzi fa chiaro riferimento ai soldi erogati ma purtroppo rimasti bloccati anche per responsabilità delle pubbliche amministrazioni per arginare gli enormi danni da dissesto idrogeologici che hanno subito ad esempio il modenese o l’area di Olbia

“Ma davvero – ha affermato il neopresidente del Consiglio – in alcune realtà del Paese ancora non sappiamo chi ha il potere di intervento sugli argini, per l’eccesso di funzioni tra le Regioni, le Province, i Comuni, le autorità d’ambito? Davvero pensiamo che questi siano temi di serie B, di cui non parlare perché dobbiamo confrontarci soltanto parlando tra di noi delle nostre realtà quotidiane? Come facciamo a non prendere atto che anche su questo tema c’è bisogno di una svolta reale?”

Ora attendiamo che il nuovo Esecutivo emani dei concreti provvedimenti per promuovere le energie rinnovabili e per aiutare le zone colpite dal dissesto idrogeologico.

Condividi.

L'autore

Elena Liziero

Neomamma geek, blogger e giornalista, mi piace tutto ciò che riguarda la comunicazione, le eco-innovazioni e la creatività.

Lascia un Commento