Google monitora le foreste contro il disboscamento e gli incendi

0

Google lancia un osservatorio mondiale basato su un database di milioni di immagini satellitari per lottare contro il disboscamento e gli incendi delle foreste.

Il sito www.globalforestwatch.org che si si basa su immagini satellitari raccolte in più di 40 anni dall’istituto americano di geologia, integrate alle tecnologie Google Maps e Google Earth, seguirà l’andamento delle foreste di tutto il pianeta attraverso immagini ad alta risoluzione con aggiornamenti frequenti. Le informazioni sono gratuite e a disposizione di tutti.

L’obiettivo è monitorare la deforestazione e gli incendi delle foreste, tra le principali cause del riscaldamento globale.

L’ingegnere di Google Rebecca Moore ha spiegato che la più grande difficoltà di questo progetto green è stata gestire l’enorme mole di dati a un livello di dettaglio che potesse essere pertinente e utile. Per questo Google ha sfruttato la tecnologia cloud.

Secondo le informazioni raccolte da Google in collaborazione con l’Università del Maryland, tra il 2000 e il 2012 nel nostro pianeta sono scomparsi almeno 230 milioni di ettari di foresta per incendi, disboscamenti o cause naturali (per es. malattie degli alberi). Nello stesso periodo sono ricresciuti 80 milioni di ettari di nuova foresta. Il saldo è purtroppo negativo di ben 150 milioni di ettari.

Le foreste sono il polmone verde del pianeta, svolgono il ruolo fondamentale di ossigenare il mondo. L’ambizioso e nobile obiettivo del Global Forest Watch è che si possa sconfiggere l’azione di chi volontariamente distrugge le foreste.

Condividi.

L'autore

Elena Liziero

Neomamma geek, blogger e giornalista, mi piace tutto ciò che riguarda la comunicazione, le eco-innovazioni e la creatività.

Lascia un Commento