Google car: ecco il prototipo dell’auto che si guida da sola

0

Ecco il primo prototipo completamente funzionante dell’auto che si guida da sola di Google. Google è stato un precursore delle “self-driving cars”: a maggio aveva già mostrato un primo prototipo, ma si trattava di un hack di una piccola macchina con un sensore sul tetto a vista e, al posto dei fari, non funzionanti, c’erano dei semplici adesivi. Ieri, con un breve post sul blog, il team della Google car ha svelato il primo modello completamente funzionante.

google carSecondo un ingegnere di Google, le vetture che si guidano da sole sono progettate per superare il limite di velocità. Non preoccupatevi però! In realtà c’è una buona ragione per farlo.

Dmitri Dolgov, l’ingegnere informatico responsabile del progetto, afferma che l’auto di Google è programmata per andare circa 10 miglia orarie oltre il limite di velocità. E’ interessante che l’azienda voglia deliberatamente progettare una macchina che infrange la legge. Il motivo è la sicurezza: quando tutte le altre auto stanno accelerando, l’auto di Google, andando più lenta delle altre auto, effettivamente renderebbe le condizioni di guida più pericolose.

Questa scelta di superare i limiti ha quindi senso, ma porta anche ad un’altra questione importante: le automobili che si guidano da sole come potranno condividere la strada con le auto guidate da umani?problemi di sicurezza più grandi che le auto di Google incontrano sono infatti i conducenti umani, che staranno ancora facendo gli stessi errori, mentre la navigazione dell’auto di Google è impeccabile. Se un giorno tutte le auto in circolazione saranno autonome, il che potrebbe accadere, alla fine, la macchina di Google non avrà più bisogno di accelerare superando i limiti di velocità. Questo perchè ogni macchina automatica sarà programmata per rispettare il “limite di velocità”.

Google aveva già presentato dei prototipi della sua auto, ma ad essi mancava qualcosa di fondamentale, come i fari. Questa nuova versione vi sembra familiare? In effetti esternamente è la stessa Google Car che avevano già presentato a maggio, con i fari.

Da allora, gli ingegneri di Mountain View hanno sviluppato altri prototipi, “ognuno studiato per testare i diversi sistemi di un’auto autonoma”: tra questi, oltre a componenti tecnologiche (computer e vari sensori), hanno aggiunto sterzo e freni, inizialmente abbandonati a favore di un singolo tasto universale e ora tornati a bordo, richiesti dai legislatori locali.

L’auto di Google correrà in strade pubbliche dal 2015. Google testerà la nuova auto durante le feste natalizie 2014, portando il prototipo su un tracciato di prova: poi, a partire dal 2015, la Google car percorrerà le strade pubbliche della California del Nord. Per chi trova le prove su strada temerarie e un pericolo pubblico, arrivano le rassicurazioni del team: “I nostri conducenti continueranno a supervisionare il veicolo, utilizzando i controlli manuali se necessario”.

Condividi.

L'autore

Elena Liziero

Neomamma geek, blogger e giornalista, mi piace tutto ciò che riguarda la comunicazione, le eco-innovazioni e la creatività.

Lascia un Commento